DOMENICA 20 SETTEMBRE 2015 QUARTETTO PER FESTEGGIARE L’UNDICESIMO COMPLEANNO DI SORASENGI

SORASENGI COMPIE UNDICI ANNI!!!!

Cari amici,
se anche in settembre il tempo ci da una mano, riusciremo a festeggiare l’undicesimo compleanno di Sorasengi (25 settembre) nella dovuta maniera.

E, dopo il meraviglioso decimo concerto, la maniera dovuta è sempre quella della musica di alta qualità, anche se
per questioni organizzative non è ancora pronto il programma del quartetto, ma ve lo faremo avere (tramite il sito www.sorasengi.it) il più presto possibile.

Ricordiamoci però che i nostri amici musicisti non ci hanno mai lasciati insoddisfatti, per cui potremmo anche comperare a scatola chiusa!.

La partecipazione è riservata a soci e simpatizzanti dell’Associazione Culturale Sorasengi.

Sarà anche l’occasione per fare il punto sulla situazione dell’Associazione e per fare il rinnovo delle tessere e le nuove iscrizioni.

Per chi non è ancora socio, sarà sufficiente venire a Sorasengi e versare la quota sociale (fissata in 10,00 €) lo stesso giorno del concerto.

E alla fine del concerto, spaghettata, dolci, pane salame, vino, ecc..

Sempre per questioni organizzative, sarebbe gradita una conferma, e ricordate di portarvi l’acqua.

Ci vediamo a Sorasengi il venti settembre!

Per l’Associazione Culturale “Sorasengi”

Giacomo Brunelli

2 pensieri su “DOMENICA 20 SETTEMBRE 2015 QUARTETTO PER FESTEGGIARE L’UNDICESIMO COMPLEANNO DI SORASENGI

  1. Vorrei lasciare semplicemente questa citazione da “Canone Inverso”, film del 2000 diretto da Ricky Tognazzi: “…a volte quando suoniamo proviamo la sensazione di essere un tutt’uno con la musica: succede quando il ritmo coincide con il battito del nostro cuore.. “.
    Credo che questa percezione di essere completamente avvolti dalla musica la proviamo anche noi spettatori ogni volta che ci siamo ritrovati nel connubio di musica e natura a Sorasengi, e ritengo anche che l’innalzamento dell’anima sia in questo caso una vera e propria sublimazione della stess.. pur stando seduti su un prato verde, ci ritroviamo a toccare il cielo con la parte più spirituale di noi.. Per cui un GRAZIE immenso va ai musicisti che ci regalano una realtà secondo me davvero rara, cioè la possibilità di comunicare veramente con la parte più spirituale di noi- purtroppo spesso anche la più nascosta, a causa della frenesia e caos quotidiani e un GRAZIE va anche a mio padre che ci sta regalando delle giornate indimenticabili e insostituibili!
    Un abbraccio Susanna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *