19 agosto 2012 – Anche l’Orsa bramisce con Mozart

“L’Associazione Culturale Sorasengi ha lo scopo di diffondere la cultura musicale, promuovendo iniziative d’animazione ed educazione musicale, dirette a sviluppare, nell’ambito principalmente del proprio territorio, la conoscenza dell’arte musicale fra i cittadini” (dallo Statuto, art. 2).

E’ con questo spirito e questi obiettivi che da ormai sette anni l’Associazione si impegna ad organizzare concerti in montagna, ed è così che siamo arrivati a portare la più grande musica nelle zone più rurali del Monte Baldo.

Domenica scorsa, 19 agosto, si è conclusa la programmata trilogia di concerti Mozartiani: Sorasengi, Malga Zocchi e Malga Orsa. La cornice della valle dell’Orsa, con sullo sfondo il Santuario della Corona, ha accolto un numeroso pubblico che ha sfidato la calura africana di Lucifero per ascoltare l’Orchestra “Montemezzi”, diretta dal Maestro Bertozzo, ed il violinista Paolo Ghidoni che si sono esibiti, come da programma, nel concerto n° 5 e nella Sinfonia n° 35 di Mozart. La grande professionalità e l’impegno profuso da tutti i musicisti hanno entusiasmato il pubblico, i cui numerosi applausi hanno meritato un bis d’eccezione dalle Nozze di Figaro.

Si è poi conclusa la giornata con la classica spaghettata e con panini, salame e formaggio, tutti rigorosamente prodotti sul Baldo.

L’iniziativa dell’Associazione Culturale “Sorasengi”, con la collaborazione dei Comuni di San Zeno di Montagna, Brentino Belluno, Ferrara di Monte Baldo e con il patrocinio dell’Amministrazione Provinciale, ha permesso a più di duemila persone delle più svariate categorie (dall’agricoltore al turista svedese ai ciclisti austriaci di passaggio!) di ascoltare un concerto di musica classica in luoghi meravigliosi e di conoscere angoli incantati del Monte Baldo.

La nostra valutazione è estremamente positiva e riteniamo che l’esperienza dei concerti sul Monte Baldo sia da riproporre e potenziare, aggiungendo alla valenza culturale anche una valenza di promozione del rispetto della natura e, perché no, una valenza economica. Non sarebbe male coinvolgere altri comuni della sponda Veronese del Lago di Garda ed altri Enti che hanno questi valori nei loro obbiettivi.

Associazione Culturale Sorasengi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *