5 apr 2010: Pasquetta canora a Sorasengi

Dovete sapere che il nostro presidente pochi giorni fa ha subito un delicato intervento chirurgico alla spalla destra. Il dolore post operatorio avrebbe messo ko chiunque, ma non lui.

Per la verità un momento di debolezza lo ha avuto e ha messo in dubbio la sua presenza a Pasquetta.

Richiamato ad un atteggiamento più consono al suo ruolo, stoicamente ha risposto “avete ragione, si procede come da programma!”. Nessun tentennamento pertanto neanche la sera di Pasqua quando alcuni outsiders fra noi, con la scusa del tempo incerto, delle buche per strada (!), del pericolo di sue scivolate o cadute, hanno tentato di bloccarlo a casa.

Impavidamente già all’alba invece lui ha scavalcato i “caineschi” cancelli e si è portato nella sala comando (la cucina) della nostra club house di Sorasengi, per coordinare i lavori delle maestranze, incaricate di preparare la “squisita” Pasquetta.

L’arrivo poi inaspettato di un bravissimo menestrello chitarrista, nominato subito sul campo socio onorario, ha rallegrato ulteriormente la giornata, a noi e ad un indescrivibile numero di portoghesi mantovani (tutti simpatici e di buonissima compagnia, però), con un escursus canoro lungo 20-30 anni di coinvolgenti canzoni del 17° secolo (!!!).

Menù proposto: risotto agli asparagi, torte salate, ovi duri, salame, formaggio, radicchio, pissacani saltati in padella con aglio, olive, torte, colombe, vino, grappa, caffè.

Ecco se andate nella sezione “archivio immagini” capirete la fatica di mangiare tutto questo ben di dio.

Vedrete poi come il nostro Giovanni l’apostolo si sia collegato con i suoi capi lassù per uno strano miracolo. Forse aveva bevuto perchè un attimo prima, attingendo alla sua notoria lignea vena artistica, aveva prodotto preistorici esempi di canocchiale e di mitragliatrice di pregevole fattura.

Nel suo commento alla presente il nostro presidente ci indicherà infine la data della prossima escursione, dove si delibererà sul concerto di Sorasengi del 6 Giugno p.v..

Vi avverto il pranzo sarà però frugale.
Esorto anche tutti voi che state leggendo ad inserire una replica qualche volta.
Replicatevi gente, replicatevi!

Ciao.

Beppe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *