SCHUBERT EMOZIONA AL XIV° CONCERTO

Carissimi amici di Sorasengi,

dobbiamo ringraziare anche quest’anno il tempo e la nostra buona sorte: dopo giornate assolate (compresa quella di sabato mentre ultimavamo i preparativi) in cui era difficile stare in zone non ombreggiate, proprio a mezzogiorno, all’inizio del concerto, il cielo di Sorasengi si è coperto di nubi per poterci permettere di ascoltare nelle migliori condizioni un concerto che ci ha emozionato e che è stato, al solito, bellissimo. Ringraziamo il Maestro Battistoni, Peter Szanto e l’Orchestra Sinfonica di Verona per la viva e coinvolgente interpretazione dell’Incompiuta di Schubert, per il piacevole racconto di Pierino e il lupo (con la voce di Matteo Spiazzi) e per i bis a sorpresa: un romantico Mendelssohn e un  grande Ennio Morricone.

Le letture de “l’infinito”, dell’articolo del Corriere della sera del 25 luglio 1969 e del brano di Leonardo da Vinci sulla possibilità di volare hanno completato, con due poesie di Bruno Castelletti, il programma della giornata.

Grazie ai coraggiosi spettatori che hanno affrontato il sentiero nonostante l’incipiente canicola e grazie soprattutto a tutti coloro che hanno lavorato alacremente e con gioia per preparare 1200 panini con salame e formaggio, i soliti 80 chili di pastasciutta e che hanno servito circa 400 litri di acqua e 200 litri di vino.

Attendiamo vostri commenti, suggerimenti e foto qui sul sito, sempre attivo e a disposizione di tutti gli amici.

Cordiali saluti a tutti e arrivederci al compleanno di Sorasengi (probabilmente il 22 o il 29 settembre) e al quindicesimo concerto di Sorasengi fra un anno.

 

Per la Associazione Sorasengi

Giacomo Brunelli

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *